CERTIFICAZIONE ACUSTICA PER ATTIVITA' RUMOROSE - News - Isolamentoacusticomi

Vai ai contenuti

Menu principale:

CERTIFICAZIONE ACUSTICA PER ATTIVITA' RUMOROSE

Isolamentoacusticomi
CERTIFICAZIONE ACUSTICA PER ATTIVITA' RUMOROSE
 

Certificazione acustica per attività rumorose? Bisogna distinguere anzitutto tra le varie tipologie di attività rumorose, così come sono suddivise dalla normativa nazionale e per le quali è prevista la valutazione di impatto acustico:

1) aeroporti, aviosuperfici, eliporti;

2) strade di tipo A (autostrade), B (strade extraurbane principali), C (strade extraurbane secondarie), D (strade urbane di scorrimento), E (strade urbane di quartiere) e F (strade locali), secondo la classificazione di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 e successive modificazioni;

3) discoteche;

4) circoli privati e pubblici esercizi ove sono installati macchinari o impianti rumorosi;

5) impianti sportivi e ricreativi;

6) ferrovie ed altri sistemi di trasporto collettivo su rotaia.

Oppure è fatto obbligo di produrre una valutazione previsionale del clima acustico delle aree interessate alla realizzazione delle seguenti tipologie di insediamenti:

a) scuole e asili nido;

b) ospedali;

c) case di cura e di riposo;

d) parchi pubblici urbani ed extraurbani;

e) nuovi insediamenti residenziali prossimi alle opere dei punti da 1 a 6.
 
Le relazioni di Valutazione di Impatto Acustico  e di Valutazione di Clima Acustico, possono essere prodotte esclusivamente da Tecnici Competenti in Acustica Ambientale (TCAA) inseriti negli appositi elenchi regionali.

Quando dai calcoli eseguiti o dalle misure fonometriche, dovesse risultare che l’attività in esame supera i limiti consentiti dalle numerose norme, il tecnico Vi indicherà gli eventuali interventi possibili per rientrare nei parametri stabiliti.

Vediamo i vari punti come possono essere affrontati, tralasciando per ora aeroporti, strade e ferrovie, di cui parleremo in un articolo successivo.  

Punti 3) e 4)  discoteche, circoli, locali pubblici etc.  

E’ molto frequente e probabile che questo tipo di attività possa creare disturbo con le numerose sorgenti sonore; le principali sono gli impianti audio, le macchine da condizionamento, le voci delle persone: gli impianti per la diffusione di musica dovrebbero essere fin da subito tarati su volumi compatibili con gli isolamenti acustici delle strutture esistenti, cosa che può essere verificata con misurazioni fonometriche.

I climatizzatori potranno venire schermati o incapsulati con apposite cabine, ma devono fin da subito essere montati con le dovute accortezze perché in alcune posizioni e con modalità errate di posa diventerà poi difficile ottenere dei risultati idonei.

Il rumore prodotto dalle persone viene toppo spesso trascurato dai gestori dei locali ma anche dai progettisti, per cui ci si ritroverà ad avere locali ben insonorizzati, ma dove le voci delle persone superano di molto il livello sonoro della musica e quindi si avrà lo stesso un disturbo ai confinanti, unito ad un fastidio per gli stessi clienti quando l’acustica interna non è idonea; la relazione di impatto acustico dovrà verificare il livello di disturbo verso tutti i confinanti, dove saranno da rispettare limiti di zona ed il criterio differenziale; sarà necessario anche verificare il rispetto dei limiti di normale tollerabilità stabiliti dalla giurisprudenza.

Punto 5) Impianti sportivi e ricreativi. Questi ambienti hanno sempre estensioni molto vaste, per cui conviene contenere il rumore nelle immediate vicinanze delle varie sorgenti sonore, per cui si faranno degli schermi acustici e degli incapsulaggi; per la relazione di impatto acustico si misura al punto di confine il livello sonoro immesso verso e zone circostanti e devono essere rispettati i vari limiti zona e differenziali.

Punto a) scuole ed asili. Vengono richiesti per questi ambienti dei livelli di isolamento acustico un poco più elevati per le strutture edili. Bisognerà curare in modo particolare l’isolamento acustico delle facciate (e pertanto dei serramenti).
 
Punti b) c) d)  verranno trattati in maniera specifica nei prossimi articoli.

e) nuovi insediamenti residenziali prossimi a sorgenti di rumore: ogni nuova residenza dovrà rispettare tutti i limiti previsti ed in particolare modo i Requisiti Acustici Passivi, come indicati dal DPCM 5_12_97, pertanto occorrerà curare particolarmente l’isolamento  delle facciate (e quindi dei serramenti); naturalmente anche le voci dell’ isolamento acustico con le unità immobiliari confinanti e dell’isolamento al calpestio non andranno trascurate, ma sono più semplici da raggiungere.
 
Effettuiamo relazioni acustiche e misure fonometriche:

- Misurazione fonometrica in orario diurno
- Misurazione fonometrica in orario notturno
- Relazione generica a firma di Tecnico Competente
- Rilievo dei tempi di riverbero
- Relazione sui tempi di riverbero
- Relazione per le Valutazioni di Impatto Acustico (Legge 447)
- Relazione per le Valutazioni di Clima Acustico (Legge 447)
- Relazione Previsionale Requisiti Acustici Passivi (DPCM 05/12/97), ecc





 
 
 
Operiamo anche nelle zone di:

Lombardia: Milano, Brescia, Monza, Bergamo, Como, Varese, Busto Arsizio, Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo, Cremona, Pavia, Vigevano, Legnano, Gallarate, Rho, Lecco, Mantova, Paderno Dugnano, Cologno Monzese, Lodi, Seregno, Lissone, Desio, Rozzano, Cantù, Saronno, Voghera, Cesano Maderno, San Giuliano Milanese, Bollate, Pioltello, Limbiate, Corsico, Segrate, Brugherio, Crema, Abbiategrasso, San Donato Milanese, Cernusco sul Naviglio, Treviglio, Desenzano del Garda, Parabiago, Buccinasco, Garbagnate Milanese, Bresso, Vimercate, Lainate, Giussano, Seriate, Montichiari, Mariano Comense, Cesano Boscone, Lumezzane, Muggiò, Meda, Dalmine, Magenta, Seveso, Nova Milanese, Peschiera Borromeo, Castiglione delle Stiviere, Sondrio, Cassano Magnago, Senago, Suzzara, Cornaredo, Trezzano sul Naviglio, Cormano, Novate Milanese, Palazzolo sull'Oglio, Gorgonzola, Viadana, Settimo Milanese, Arese, Cusano Milanino, Romano di Lombardia, Cassano d'Adda, Chiari, Ghedi, Melzo, Albino, Tradate, Carate Brianza, Rovato, Corbetta, Arcore, Nerviano, Bareggio, Somma Lombardo, Melegnano, Malnate, Bovisio-Masciago, Erba, Vimodrone, Gussago, Caronno Pertusella, Samarate, Porto Mantovano, Caravaggio, Lonato del Garda, Darfo Boario Terme, Besana in Brianza, Lentate sul Seveso, Codogno, Concorezzo, Mortara, Casalmaggiore, Pieve Emanuele, Casalpusterlengo, Concesio, Agrate Brianza, Cerro Maggiore, Merate, Curtatone, Borgo Virgilio, Leno, Luino, Castellanza, Carugate, Cardano al Campo, Calolziocorte, Rescaldina, Solaro, Cesate, Villasanta, Alzano Lombardo, Ospitaletto, Busto Garolfo, Sarezzo, Travagliato, Opera, Cassina de' Pecchi, Rezzato, Manerbio, Varedo, Bagnolo Mella, Sant'Angelo Lodigiano, Casatenovo, Carpenedolo, Stezzano, Calcinato, Canegrate, Orzinuovi, Olgiate Olona, Fagnano Olona, Mediglia, Osio Sotto, Castel Goffredo, Trezzo sull'Adda, Bedizzole, Morbegno, Lonate Pozzolo, Gardone Val Trompia, Biassono, Gavardo, Stradella, Valmadrera, Nembro, Arluno, Mazzano, Olgiate Comasco, Ponte San Pietro, Sedriano, Castenedolo, Paullo, Castano Primo, Cazzago San Martino, Nave, Castel Mella, Sesto Calende, Botticino, Baranzate, Villa Carcina, Cologno al Serio, Mandello del Lario, Bernareggio, Inzago, Uboldo, Gerenzano, Cornate d'Adda, Salò, Induno Olona, Treviolo, Pero, Goito, Martinengo, Asola, Usmate Velate



Nessun commento




ISOLAMENTO ACUSTICO:

Casa


Locali


Musica


Azienda


SORGEDIL Di Sorge Vittorio

Ufficio: Cabiate - Via Santambrogio N°17
Ufficio: Roma - Via Raffaele De Cesare N°107
P.I. 03208620132
SORGEDIL Di Sorge Vittorio
Ufficio: Cabiate - Via Santambrogio N°17
Ufficio: Roma - Via Raffaele De Cesare N°107
P.I. 03208620132
Copyright © Sorgedil 2017

ISOLAMENTO ACUSTICO:






Copyright © Sorgedil 2017
Torna ai contenuti | Torna al menu